Parole d'ordine : rispetto e lealtÓ per i 175 partecipanti al 4░ Memorial "Matteo Rondena"

"Il divertimento conta piu' del risultato"

"Gioia per la Ticinia, che ne esce a testa alta con un primo e secondo posto; mentre Andrea Renda si aggiudica il titolo di migliore marcatore del torneo con 5 reti"

Divertimento prima del risultato. E' stata la parola d'ordine dei 175 ragazzi che tra sabato e domenica 22 settembre hanno dato vita al 4░ Memorial Matteo Rondena, organizzato dall'AC Pontevecchio Sacra Famiglia allo stadio "Fausto Rolla" di Pontevecchio.Le 16 squadre di Pulcini sono state suddivise in due tornei da due gironi ciascuno, riservati rispettivamente alle classi '92 e '93.

Dirigenti soddisfatti per l'ottima riuscita del torneo. "E' stata una stupenda occasione per stare insieme -dice il direttore generale dell' AC P.S.F., Giuseppe Rossi - un modo per insegnare ai ragazzi che si avvicinano al mondo del calcio che il risultato viene dopo il rispetto per l'avversario e la lealtÓ. Sicuramente ripeteremo la manifestazione nei prossimi anni".

Per i Pulcini '92 il girone A ha visto prevalere l'AC Magenta a punteggio pieno davanti al Ticinia, Ossona, Vighignolo; mantre per il girone B la piazza d'onore Ŕ spettata all'Inveruno davanti ai padroni di casa dell' AC P.S.F. , l'Aurora di Abbiategrasso e il Concordia Robecco. Finale emozionante con i forti Magentini ad imporsi di misura per 2-1 sul Ticinia. 3░ posto all'Inveruno che con un poker di reti superava i padroni di casa.

Nel torneo Pulcini '93  i gironi all'italiana hanno visto il comando di Vela Mesero davanti ad Aurora S.G.B. (1) , Inveruno , Corbetta ; del Ticinia Robecchetto davanti ad Aurora (2) , Marcallese e P.S.F. Anche qui finalissima equilibrata tra Vela e Ticinia; partita terminata a reti bianche. PoichŔ i tempi supplementari non sbloccavano il risultato, si Ŕ giunti alla lotteria dei calci di rigore, che incoronavano i bravi ragazzi del Ticinia (3-2). Finale di consolazione alla Marcallese, grazie al 2-0 sull'Inveruno.

Grande gioia ovviamente per il Ticinia, che con un primo e un secondo posto esce dal torneo a testa altissima. "Abbiamo una societÓ che raggruppa circa 150 giovani - commenta il direttore generale Daniele Zanellato - da noi trovano un ambiente sano dove poter praticare sport, come del resto avviene nelle altre squadre del torneo".

Al termine delle partite , premiazioni per tutte le squadre, alla resenza del presidente dell' P.S.F. Guido Consonni. di Renato Rondena, papÓ di Matteo, e dell' assessore allo sport Simone Gelli che nel discorso finale ha incoraggiato i ragazzi a proseguire nell' attivitÓ sportiva, elogiando manifestazioni del hgenere che troveranno, assicura, anche in futuro tutto l'appoggio dell'Amministrazione comunale magentina, poichŔ vengono considerate un ottimo veicolo di crescita per i giovani.