CAMPIONATO JUNIORES PROVINCIALI GIRONE B - COMITATO DI LEGNANO

MARCALLESE - TICINIA 0-3

Il Ticinia dopo il mezzo passo falso di sette giorni prima con la Robur Legnano, riprende la propria marcia e batte cassa a Marcallo, al termine di una prova convincente in cui ha dimostrato di essere superiori agli avversari per tutti i novanta minuti.

Mister Vismara schiera Servino tra i pali (ex Castanese, all’esordio in maglia biancoblù), Ardito e Ruggero coppia centrale, con Morelli sulla sinistra e Di Marco (esordio stagionale anche per lui) a destra. In mezzo al campo davanti la difesa Cardani e Bestetti, con De Pace a sinistra e Rodoni (altro esordio stagionale) a destra. Jasenko in appoggio alla punta Rizzi.

Out Negrini squalificato, Torretta è costretto a sedere in panchina in vista del suo utilizzo in prima squadra il giorno seguente.

Il Ticinia parte forte e schiaccia la Marcallese nella propria metà campo. Un terreno di gioco pessimo penalizza molto i ragazzi del dirigente Rocchi; soprattutto i più tecnici fanno fatica a dare del tu al pallone. Ci vuole un gol fortunoso d Cardani che prova il tiro dai 25 metri a sbloccare il risultato. Il pallone viene deviato da un giocatore del Marcallo e spiazza il portiere.

Il TIcinia ha ancora un paio di buone occasioni, nati da spunti individuali di De Pace e Jasenko; lo scarso ciniscmo degli attaccanti però non permette di trovare la via della rete.

Nella ripresa da subito Marchesi per Rodoni, che alla prima partita non poteve avere i novanta minuti nelle gambe. Il Ticinia sembra più coriaceo dopo la strigliata negli spogliatoi del mister. Anche gli avanti biancoblù sono più intraprendenti e la palla staziona sempre nella tre quarti del Marcallo. Dopo un paio di grosse occasioni di De Pace e qualche bella punizione dal limite non sfruttata, finalmente il Ticinia raddoppia: Jasenko ottiene l’uno due da Marchesi che lo imbecca al centro dell’area. Per il numero dieci è un gioco da ragazzi battere il portiere. Passano solo cinque minuti e l’azione si ripete con il Ticinia che chiude la gara. La difesa regge fino alla fine e mantiene l’imbattibilità per due gare su tre. Girandola di sostituzioni dal 20’ del secondo tempo, con Contino per Bestetti, Grauso per Rizzi e Galizia per De Pace.

Per chiudere qualche numero. Fino ad ora sono 20 gli uomini già impiegati in gare ufficiali, e di questi già 5 uomini sono andati a rete. Per due volte la porta del Ticinia è rimasta inviolata. Fino ad ora la squadra non ha ancora subito un gol da situazioni di gioco attivo

 

da www.vismasport.tk