CAMPIONATO JUNIORES PROVINCIALI GIRONE B - COMITATO DI LEGNANO

TICINIA - ARLUNESE 1-2

Fu così che ala sesta giornata di campionato arrivò la prima sconfitta della squadra juniores. Nella giornata in cui forse i ragazzi del Ticinia hanno disputato la miglior gara, eccoli uscire dal campo senza punti. Chissà se in tribuna ora che hanno avuto il bel gioco rimpiangeranno i punti…..

In ogni caso, la cronaca.

Parte forte il Ticinia che dopo i primi cinque minuti prende le misure all’Arlunese e comincia a macinare gioco, spostandosi nella metà campo avversaria, con Jasenko a prendere palla davanti alla difesa ed impostare il gioco per le due punte De Pace e Torretta, sostenute dal pimpante Rizzi.

Al 15’ però una grave tegola si abbatte sul Ticinia: Ardito si rompe la caviglia e deve abbandonare il campo. Il forte difensore, ingessato in serata, dovrà stare fuori per almeno tre mesi.

Al suo posto anziché un difensore, dentro un centrocampista in più, con Negrini spostato nel ruolo di difensore centrale.

Il Ticinia macina gioco e Torretta si vede respingere una bella conclusione dal portiere: la palla va sui piedi di Rudoni che a porta sguarnita calcia fuori. Passano cinque minuti e Jasenko su punizione dal limite chiama il portiere all’intervento. Poi e’ De Pace ad inventarsi una magia, salta tre difensori ed il portiere in due metri tira a botta sicura, ma sulla linea interviene un difensore alla disperata e rinvia il pallone. Al 30’ arriva il gol: Torretta viene servito in profondità, mira la porta e fa partire un sasso che il portiere può solo andare a raccogliere in fondo alla rete.

Passano però solo due minuti ed arriva il pari: punizione alla tre quarti, il pallone finisce in area dove si infila il numero 8 fuggito alla marcatura dle suo uomo: Negrini in disperato recupero non può fare altro che stenderlo. 1 a 1 e palla al centro.

Al 40’ l’occasione più grossa. Negrini serve De Pace con il conta giri in profondità: il portiere esce, De Pace lo supera in pallonetto ed il pallone va a sbattere sul palo interno, corre su tutta la linea ed esce.

Finisce il primo tempo in partita.

Nella ripresa è ancora il Ticinia ad avere il pallino del gioco. Ma al 60’ su una innocua punizione da 35 metri, il portiere valuta male il tempo dell’intervento e la palla finisce in rete. Il Ticinia si butta generosamente in avanti. Torretta ha la palla buona ma tira debolmente sul portiere. Poi si generano una decina di mischie in area dell’Arlunese che in qualche modo i rossoblù sbrogliano. Dal canto loro l’Arlunese in contropiede si rende pericolosa in un paio di circostanze ma Corioni si riscatta dello svarione con due bei interventi. Al 90’ l’ultima occasione: punizione di Jasenko, il portiere è battuto: sulla linea arriva il numero 6 dell’Arlunese che di testa respinge. La gara finisce così

 

da www.vismasport.tk