Home Page La Società Le Squadre La Stagione La Storia Le Foto I Risultati News Sponsor

La nostra storia

QUESTA ESPOSIZIONE DELLA STORIA DELLA NOSTRA SOCIETA' COMINCIA DALLA SUA NASCITA FINO ALL'INIZIO DELLA STAGIONE 2016/2017. PREVEDIAMO DI AGGIORNARE QUESTO CAMMINO OGNI LUSTRO, NEL FRATTEMPO SI POSSONO CONSULTARE I RISULTATI ED ALTRO NELLE APPOSITE SEZIONI QUALI LA BACHECA DEI RISULTATI E L'ARCHIVIO FOTOGRAFICO NONCHE' ATTRAVERSO QUANTO PUBBLICATO DALLA CARTA STAMPATA NELLA SEZIONE DICONO DI NOI.                                                                                                                            

La società A.S. Ticinia nasce il giorno 1 luglio 1984 (affiliazione F.I.G.C. dal 5 Luglio 1984) dalla fusione di due società calcistiche: la SCOM  di Malvaglio e la U.S. Robecchettese.Come colori sociali furono scelti il Rosso e il Bianco. Il suo primo Presidente fu il sig. Toretta Roberto coadiuvato dal sig. Borsa Giovanni.

 

TORETTA ROBERTO

BORSA GIOVANNI

La 1° squadra venne così iscritta per la prima volta al campionato di 3°Categoria dell'annata calcistica 84/85 e risultò subito vincente guadagnandosi così la promozione in 2°Categoria, dove ci rimase, con alterne fortune, per alcuni anni. La società aveva nelle proprie file anche la formazione dell' Under 21, serbatoio indispensabile della 1°squadra.

La squadra campione (clicca sulla foto per ingrandirla)

La consegna della coppa per la vittoria del campionato del Presidente di lega Carrettoni al nostro Presidente Toretta Roberto

Per il campionato 86/87 , le redini della società  passarono al sig. Bossi Luigi che rimase in carica fino al campionato 90/91. Dopo i primi due anni dove la squadra dimostrò di essere all'altezza della 2°Categoria, purtroppo è proprio sotto la presidenza del sig. Bossi, che la società conosce la retrocessione avvenuta nel campionato 88/89. Nei due anni successivi l' A.S. Ticinia sfiora entrambe le volte la promozione, addirittura una la perde proprio all'ultima giornata, dimostrando che la fortuna non era proprio dalla sua parte.

BOSSI LUIGI

L'annata calcistica 90/91 registra un ulteriore cambio al vertice. Diventa Presidente il sig. Cesco Ivano, che è tutt'ora in carica. I suoi primi anni di presidenza saranno sofferti, l' A.S. Ticinia si piazza sempre nelle prime posizioni in campionato, senza però riuscire a raggiungere la tanto sospirata promozione nonostante il grosso impegno societario.

CESCO IVANO

La svolta avviene per il campionato 96/97, quando il Presidente con i suoi collaboratori, si rendono consapevoli che alla società serve un vero e proprio Settore Giovanile. D'accordo con i dirigenti dell' USOR (Unione Sportiva Oratorio Robecchetto), società che aveva nelle sue file tre squadre giovanili (Pulcini,Esordienti,Giovanissimi),d'accordo con il Consiglio Pastorale, avviene l'ulteriore fusione. Ad A.S. Ticinia si aggiunge la dicitura Robecchetto, i colori sociali diventano Azzurro-Bianco (i colori dell'USOR) e nasce il nuovo logo. Si passa così da avere 2 squadre ad averne 5, regolarmente iscritte ai vari campionati F.G.C.I. Ovviamente questa unione di forze non poteva che portare una ventata di novità, sia per quanto riguarda l'impegno di uomini sia per i mezzi a disposizione. Ha anche migliorato l'immagine societaria, infatti dall'idea di un Settore Giovanile in grado di competere con le società dei Paesi limitrofi, viene finalmente avviata la "Scuola Calcio" per i ragazzini inferiori agli 8 anni. Al Presidente si affiancano due Vicepresidenti: Berra Maurizio come responsabile amministrativo, Frati Gilberto come responsabile del Settore Giovanile. La 1° Squadra viene affidata ad un giovane allenatore fresco di patentino: Merli Paolo, ex giocatore della formazione che vinse il primo campionato.

BERRA MAURIZIO

FRATI GILBERTO

MERLI PAOLO

 Dopo il 1°anno di rodaggio, è proprio nel campionato 97/98 che mister Merli riesce a portare la 1°Squadra al 1° posto dopo un'annata testa a testa con la Serenissima Solaro e culminata con lo spareggio, disputato sul campo "Re Cecconi" di Nerviano, e vinto per 3-1.

La squadra campione  (clicca sulla foto per ingrandirla)

Raggiunta la promozione in 2°Categoria, si pensava di restarci a lungo, però, dopo un anno, il 98/99, nel quale l' A.S. Ticinia si comportò in maniera eccellente restando in testa per tutto il girone d'andata, nell'annata 99/00 riconosce la retrocessione. I risultati del campionato 2000/2001 sono altalenanti, comunque, sotto la guida di Nicodemo Filippelli, i ragazzi raggiungono i play-off per la promozione, non riuscendo ad ottenerla. Nel frattempo il Settore Giovanile si sviluppa e comincia a risalire le posizioni in classifica nei vari campionati.

Per l'anno attuale 01/02 oltre alla 1°Squadra sono iscritte altre 7 squadre nei campionati della Lega di Legnano: Allievi 85/86, Giovanissimi 87, Giovanissimi Sperimentali 88, Esordienti 89, Esordienti 90/91, Pulcini 92, Pulcini 93. Non dimentichiamoci della Scuola Calcio con circa 25 ragazzini iscritti degli anni 94/95/96. Tutte le squadre puntano a ben figurare nei rispettivi campionati.

L'obbiettivo e gli sforzi della società sono rivolti a raggiungere la promozione in 2°Categoria, e ad avere un Settore Giovanile sempre più competitivo. Per questo ringraziamo dell'impegno profuso, dirigenti,allenatori,giocatori e genitori, ringraziamento allargato al Ns. Parroco, a tutto il Consiglio Pastorale e alla Amministrazione Comunale sempre vicini alle esigenze della ns.società.

LA SOCIETA' A.S. TICINIA ROBECCHETTO DAL 2001-2002 FINO AGLI INIZI DELLA STAGIONE SPORTIVA 2006-2007 .

La stagione 2001-2002 si apre con la 1^Squadra militante in Terza Categoria con obbiettivi di promozione immediata nella categoria superiore dopo il fallimento della stagione precedente . Sempre sotto la guida del mister Nicodemo Filippelli la squadra si classifica al Secondo posto del Girone a soli 3 punti dalla capolista SANTO STEFANO TICINO . Purtroppo anche questa stagione sportiva la 1^Squadra fallisce entrambe le sfide del gironcino Play-Off perdendo 1-2 in casa contro il Prealpi e sconfitta ai calci di rigore contro il Casorezzo nella seconda e ultima sfida . Sarà di nuovo 3^Categoria 2002-2003 .

Ma l'evento davvero sorprendente e per la prima volta accaduto nella storia della ns. società é la vittoria di un campionato giovanissimi provinciali 1987 che dominano l'intero girone C della stagione 2001-2002 sotto la guida del Mister Castiglioni Francesco . 59 punti e solo 1 sconfitta su 24 partite di un campionato storico per la A.S. TICINIA ROBECCHETTO . Vittoria del campionato che ha portato la squadra a disputare la semifinale su gare di andata e ritorno perdendo 3-2 a Cerro Maggiore e vincendo 2-1 a Robecchetto sempre contro lo stesso Cerro Maggiore . La doppia sfida vedeva la Ticinia con un gol in più segnato in trasferta rispetto agli avversari e di conseguenza qualificata alla finalissima in programma sul campo neutro di Boffalora . Dopo la parità dei tempi regolamentari e supplementari la finalissima contro la Cogliatese si decide ad "oltranza" ai calci di rigore : un solo errore dal dischetto é fatale per la Ticinia che dovrà accontentarsi del Secondo posto provinciale perdendo 6-5 dai tiri dal dischetto . Nonostante ciò la vittoria del campionato permette alle future leve Giovanissimi 1988 di disputare un campionato Regionale . Da sottolineare la forza di una squadra che grazie anche al mister Castiglioni lascia un'eredità molto cospicua al nuovo mister Boldrini che avrà il compito di raggiungere la "salvezza" con la squadra Giovanissimi 1988 nella successiva stagione . Stagione caratterizzata anche dalla vittoria del Campionato Esordienti 90/91 con i mister Gaiera Ivan e Chiodini Marco . 

I Giovanissimi 1987 campioni provinciali 2001-2002

La stagione 2002-2003 si apre con la 1^Squadra affidata al Mister Riboli Giuseppe la cui guida durerà soltanto fino alla fine del girone di andata per dimissioni dello stesso allenatore . Risultati altalenanti e una prematura eliminazione nella Coppa Lombardia di Terza Categoria (a cui la Ticinia si iscrive per la prima volta nella sua storia) non fanno presagire a nulla di buono . Ma é proprio il nuovo mister Domenico Marrella che forte di un'ottima preparazione della squadra le permette di risalire la china e di giungere a fine campionato al terzo posto in classifica . Una serie di risultati utili sorprendenti permettono alla Ticinia di ridisputare per la Terza stagione consecutiva le agognate 2 partite del gironcino play-off di terza categoria . Le eliminazioni delle scorse 2 stagioni sportive vagano nei pensieri di dirigenti e giocatori ma questa sembra proprio essere la stagione positiva . Infatti la prima gara Ticinia - Vanzaghese a circa 20 minuti dalla fine vedeva gli ospiti in vantaggio per 0-1 . 2 incredibili azioni in contropiede nel giro di dieci minuti ribaltano completamente il risultato e la Ticinia vince 2-1 . Dopo la partita seguono numerosi festeggiamenti quasi come se l'episodio di ribaltare 2 reti in così poco tempo sia un segno del destino . Ma la settimana successiva la Ticinia é di scena in trasferta a Rho sul campo del Terrazzano : vincere vorrebbe dire Seconda Categoria . La partita finisce 0-1 per la Ticinia con un gol capolavoro di Costa Stefano che con un destro micidiale regala alla Ticinia la promozione in Seconda Categoria tanto attesa e sempre sfumata nei play-off oramai diventati un vero e proprio tabù per la squadra di Robecchetto con Induno . Dopo 4 anni dalla retrocessione in Terza Categoria la Ticinia ritrova la tanto attesa Seconda Categoria per la stagione 2003-2004 . La stagione 2002-2003 viene ricordata anche per l'eccellente 6 posto ottenuto dai Giovanissimi Regionali 1988 sotto la guida di mister Boldrini. Salvezza dunque ottenuta a pieni voti e anche qualcosa di più . In questa stagione i pulcini 1993 sotto la guida di mister Bolognesi Angelo conquistano la vittoria nel proprio girone di campionato .

La 1^Squadra 2002-2003 vincente i Play-Off di Terza Categoria

Per quanto riguarda la stagione 2003-2004 la 1^Squadra che ora milita in Seconda Categoria rimane alla guida mister Marrella artefice della importante vittoria nei play-off della stagione precedente . L'obbiettivo é senza dubbio la salvezza e la squadra non sfigura affatto acquisendo ben 17 punti nel girone di andata . Nel girone di ritorno tutti si attendono buoni auspici ma la squadra non sembra ingranare bene , anzi arriva nelle ultime giornate a dover ottenere solo pochi punti per avere una salvezza matematica . Ma il pareggio sul campo dell'ultima in classifica Robur Saronno e il pareggio nell'ultima giornata contro il Busto 81 per 3-3 (con squadra ridotta in 9 giocatori da continue espulsioni mentre si trovava in vantaggio sui Bustocchi per 3-1) fanno sì che la Ticinia si ritrova a quota 34 punti a pari punti con il Calcio Canegrate O.S.L. e lo stesso Busto 81 . Per effetto della classifica avulsa il Canegrate si salva mentre Ticinia - Busto 81 si giocheranno il tutto per tutto una settimana dopo il fatidico 3-3 sul neutro di Boffalora Sopra Ticino . Lo spareggio termina 1-3 in favore della squadra di Busto Arsizio e questa volta Boffalora non é affatto campo di gioia per la squadra robecchettese . La Ticinia dovrà affrontare il Play-Out dunque . La gara di andata contro i Soccer Boys si gioca a Turbigo e termina con il risultato di 1-1 . Il ritorno , invece , a Robecchetto inizia nel peggiore dei modi con una autorete della Ticinia : la partita però poi si riprende e la Ticinia conquista la salvezza vincendo la gara di ritorno per 3-1 . Marrella si dimette regalando alla Ticinia una Seconda Categoria conquistata vincendo i Play-Off e mantenuta vincendo anche i Play-Out . La stagione 2003-2004 é da sottolineare anche perché la Ticinia riesce ad iscrivere oltre alla 1^Squadra , Juniores , Allievi e GIovanissimi Regionali anche una squadra di Allievi 1988 Sperimentali fascia B e Giovanissimi Sperimentali 1990 fascia B + 2 squadre di Esordienti e 3 squadre di Pulcini . La stagione con più squadre giovanili in assoluto iscritte ai vari campionati . Nella stessa annata anche ottima prestazione degli Esordienti 1991-1992 che conquistano la vittoria del proprio campionato sotto la guida del mister Gaiera Ivan e del vice Vavassori Sergio . L'unica nota negativa é la retrocessione dei Giovanissimi Regionali 1989 : squadra che con soli 4 punti su ben 26 partite e nonostante l'avvicendarsi di 2 allenatori non riesce ad ottenere la salvezza già descritta come impresa difficile fin dall'inizio della stessa stagione sportiva . Campionato lodevole anche quello degli Allievi Provinciali che solamente nelle ultime giornate vedono sfumare la possibilità di raggiungere il 3° posto in classifica .

   

La 1^squadra 2003-2004 del ventennale  (clicca sulla foto per ingrandirla)

La stagione 2004-2005 prevede grandi cambiamenti sia a livello di giocatori che di allenatore per la Seconda Categoria . Sulla panchina viene richiamato mister Giovanni Marcoli già presente a Robecchetto nel ritorno della stagione 1999-2000 quando la Ticinia retrocesse in Terza Categoria . Gli obbiettivi ora diventano ambiziosi e la società punta alla promozione nell'arco di 2 stagioni sportive in 1^Categoria . L'obbiettivo iniziale prefissato diventa quello dei Play-Off e per poterli raggiungere serve almeno un 5° posto in classifica . La squadra inizia bene ottenendo molte vittorie importanti anche contro squadre di un certo livello ma nel girone di ritorno subisce un rendimento altalenante perdendo molti punti con squadre di bassa classifica le quali fanno si che la squadra concluda il campionato solo al 7°posto . Niente Play-Off . La stagione 2004-2005 é davvero positiva per gli Allievi 1987 che sempre sotto la guida di mister Castiglioni ottengono un eccellente 2°posto in classifica con davanti solamente il Roncalli . L'attesa per un eventuale ripescaggio nei Regionali é alta : per Castiglioni sarebbe il bis e dopo aver vinto con i GIovanissimi potrebbe ripresentare ai Regionali anche una squadra di Allievi per la TIcinia Robecchetto . Purtroppo il ripescaggio non avviene a la Ticinia rimane agli Allievi Provinciali pur avendo disputato un ottimo campionato .

Per la stagione 2005-2006 nuovi giocatori inseriti in 1^Squadra sempre affidata a mister Marcoli : come lo scorso anno l'obbiettivo rimane la 1^Categoria . La squadra inizia a realizzare una serie di vittorie senza precedenti e con squadre molto blasonate : vince contro Accademia Legnano e Arconatese super favorite per la vittoria del campionato . Dopo 7 partite si trova a 16 punti in testa alla classifica con il Barbaiana . Da qui in avanti inizia un periodo non molto fortunato con pareggi e sconfitte e con la Seconda Categoria che conclude il Girone di andata a quota 24 punti in classifica . Il ritorno si apre caratterizzato dai campi innevati: dal mese di febbraio in avanti vengono rinviate ben 4 partite consecutive per ghiaccio o campi impraticabili . Per ben 1 mese non si giocano partite ufficiali e di questo i giocatori ne risentiranno molto: lo smalto dimostrato nel girone di andata é oramai perduto e anche il girone di ritorno nonostante molto impegno degli stessi giocatori non da' i frutti sperati. La Ticinia Robecchetto arriva in 6°posizione e sfuma anche per la seconda stagione consecutiva la possibilità di disputare i Play-Off per una possibile promozione in 1^Categoria . Stagione 2005-2006 che culmina in un altro evento di fondamentale importanza per la Ticinia Robecchetto: mister Bottini Robercarlo e la sua Juniores Provinciale riescono a vincere il Campionato di Legnano girone A . Campionato vinto grazie a una lunga permanenza in testa alla classifica e fatto di impegno e costanza da parte di tutti i giocatori e del mister Bottini . Per la Ticinia tale evento é estremamente importante e rende incancellabile negli albi d'oro della società il nome di mister Bottini , mister Castiglioni e della leva 1987-1988 con fuori quota 1985-1986 capaci di vincere un campionato Juniores Provinciale e dei ragazzi del 1987 capaci di vincere un campionato Allievi Provinciali .

La Juniores 1987-1988 e fuori quota 1985-1986 campioni provinciali 2005-2006 (clicca sulla foto per ingrandirla)

Per la stagione 2006-2007 1^Squadra affidata a Mister Macchi Fabio , Juniores Regionale Mister Bottini , Allievi Mister Berra , Giovanissimi Mister Boldrini , Esordienti 1994 Mister Puricelli , Esordienti 1995 Mister Bolognesi , Pulcini 1996 Mister Lonati , Pulcini 1997 Mister Garavaglia che si sono già aggiudicati la vittoria del girone a pieno titolo della "fase autunnale" campionato pulcini 1996-1997-1998 , Pulcini 1998 Mister Belleri e la scuola calcio riconosciuta dalla F.I.G.C. 1999 per ragazzi inferiori agli 8 anni con Mister Brusati , Colombo e Crespi . I 2 obbiettivi fondamentali sono la conquista dei Play-Off per la promozione in 1^Categoria e la salvezza nel campionato Juniores Regionale che da quest' anno prevede addirittura una fase di play-out oltre a 2 squadre che retrocederanno direttamente alla fase provinciale .

Per il momento la nostra storia si conclude qui con un grosso in bocca al lupo affinché tutti gli obbiettivi prefissati per questa stagione possano essere raggiunti senza dimenticarsi che il calcio é un momento per divertirsi , sognare e imparare a socializzare soprattutto per i ragazzi del Settore Giovanile che devono prendere questo sport come puro divertimento collaborando con i propri compagni di squadra , con l'allenatore e tutti i dirigenti che permettono la riuscita di questo "enorme spettacolo" che é la Ticinia Robecchetto . Un rigraziamento anche a tutti i collaboratori che da oramai 23 anni fanno sì che molti ragazzi possano divertirsi con questo sport in questa società ; un ringraziamento anche all'Amministrazione Comunale sempre attenta alle nostre problematiche. 

La conclusione vera e propria non può che essere dedicata al sito internet www.asticiniarobecchetto.com che compie ben 5 anni : 5 anni di aggiornamenti Luglio 2001-Luglio 2006 ed innovazioni cresciuto anche grazie alla collaborazione dei visitatori sempre attenti a sottolineare le cose buone o meno buone che sono pubblicate . Sappiamo che a volte il sito può risultare poco aggiornato in alcune parti : non dimentichiamoci che per poterlo "aggiornare" costantemente serve molto tempo che purtroppo non sempre é disponibile . Noi cerchiamo di fare sempre e comunque del nostro meglio .

AGGIORNAMENTO SPECIALE STAGIONE SPORTIVA 2006-2007 e 2007-2008

In seguito alle numerosissime richieste proponiamo un aggiornamento "speciale" riguardante la storia della Ticinia Robecchetto tutto dedicato alla fantasica vittoria del campionato di Seconda Categoria Girone L e conseguente promozione nel campionato di Prima Categoria per la stagione sportiva 2007-2008 . I meriti vanno tutti a mister Fabio Macchi e ai giocatori e al Direttore Sportivo Merli Paolo che grazie alla costanza e all'impegno profuso sono riusciti ad ottenere questo fantastico risultato al primo tentativo al di là di ogni aspettativa : é vero la squadra era stata concepita per il raggiungimento dei play-off ma la vittoria del campionato si é riusciti a sovrastare anche le formazioni più blasonate e favorite fin dall'inizio per vincerlo (come Arconatese , Castanese e Cuggiono) . Una stagione all'insegna dell'inseguimento alla Castanese con "sorpasso" concretizzato a 7 giornate dal termine . Ticinia che una volta "sottratto" il primo posto ai rivali di Castano Primo non l'ha più lasciato giungendo all'ultima giornata sul campo nero-verde già in festa con addirittura 4 punti di vantaggio sugli avversari. Ahimé nel 2006-2007 c'é anche da segnalare la retrocessione al campionato Juniores Provinciale della formazione Regionale (é stata pur sempre un'ottima vetrina ed esperienza assolutamente da conservare e ricordare) .

La Seconda Categoria campione 2006-2007 (clicca sulla foto per ingrandirla)

Il 2007-2008 Prima Categoria confermata a Fabio Macchi , Juniores Provinciale affidata al nuovo Fabio Colombo , Allievi confermata la coppia Gianni Berra-Massimiliano Esposito , Giovanissimi 93 ai nuovi mister Gerardo Cardillo-Luca Garavaglia , Giovanissimi 94 al mister Angelo Bolognesi , Esordienti 1995 ai nuovi mister Angelo Canzi-Dino Bani , Esordienti 1996 al nuovo mister Roberto Alabiso , Pulcini 1997 a Cesare Puricelli , Pulcini 1998 a Maurizio Belleri , Pulcini 1999 al nuovo mister Guido Zaro ed infine Scuola Calcio con Davide Garavaglia , Demis Brusati , Ermano Colombo e Luciano Crespi .       

AGGIORNAMENTO STAGIONI SPORTIVE 2008-2009 , 2009-2010 e 2010-2011

La stagione 2007-2008 si conclude con la Prima Categoria al 7°posto : complici una serie di partite sfortunate nel finale di stagione e quindi play-off mancati . La stagione 2008-2009 la Prima Categoria della Ticinia Robecchetto si ripresenta nuovamente con mister Macchi Fabio alla guida della formazione per la terza stagione consecutiva : l'obiettivo come sempre sono i play-off di Prima Categoria e a giudicare dall'andamento iniziale della stagione sembra tutto notevolmente diverso . La media punti del girone di andata é addirittura da salvezza e la formazione non sembra finalizzare le palle goal costruite . Ma il girone di ritorno la squadra si trasforma e anche grazie all'acquisto di Malena Luciano (attaccante del Verbano) comincia a realizzare numerosi goal e vincere una serie interminabile di partite consecutive. Dalla posizione di centro-bassa classifica si riporta fino addirittura alla soglia dei play-off e proprio l'ultima gara di campionato in caso di vittoria contro il Città di Cologno in trasferta la Ticinia Robecchetto disputerebbe per la prima volta nella propria storia il play-off di Prima Categoria per accedere in Promozione . Purtroppo la gara termina con una sconfitta 3-2 sul campo ospite e per il secondo anno consecutivo eventuali sogni di Promozione sono bruscamente rimandati con classifica finale al 6°posto. Per quanto riguarda il settore giovanile tutte le formazioni concludono nella parte media della classifica ad eccezione dei Giovanissimi 1994 affidati prima all'allenatore Messina e poi a Castiglioni nella seconda metà del campionato i quali rimangono in lotta per le prima posizioni fino a metà del girone di ritorno : anche qui diversi scontri diretti persi e la fatica di fine stagione portano la squadra a piazzarsi in 5^posizione . Anche gli Allievi fascia B 1993 di mister Cardillo giungono alla fine del campionato in 4^posizione .

La stagione 2009-2010 inizia con obiettivi importanti : alla conduzione tecnica della Prima Squadra viene contattato Cislaghi Luigi con esperienza positive a Sedriano e Vela Mesero . L'obiettivo minimo societario diventa la realizzazione dei play-off per il passaggio in Promozione anche la squadra allestita secondo le indiscrezioni iniziali potrebbe vincere il Campionato . In effetti é così perché si realizza di fatto la stagione più esaltante nella storia della Ticinia Robecchetto . La Prima Categoria dalla quinta giornata di andata rimane Prima in classifica fino alla penultima giornata di ritorno e la Coppa Lombardia prosegue addirittura fino alla semifinale (in cui la Ticinia viene eliminata dal San Biagio di Codogno 2-0 andata per il San Biagio 1-1 ritorno a Robecchetto) . Fino alla penultima perché l'ultima di campionato risulta fatale per gli uomini di Cislaghi : trasferta a Turbigo con stessa Turbighese oramai fuori da ogni sorta di play-off o play-out . Il derby é comunque molto sentito da entrambe le formazioni e la gara finisce 2-1 per la Turbighese . La Ticinia prima di questa gara era prima in classifica in concomitanza con Sedriano e Ossona (3 squadre tutte a 54 punti) . A questo punto l'ultima giornata tragica per la Ticinia viene vinta dalle altre 2 Prime classificate che disputeranno lo spareggio tra di loro per la vittoria del Campionato (poi verranno ripescate entrambe in Promozione) . Il regolamento della stagione 2009-2010 impone che se in un girone vi sono 2 squadre a pari punti al primo posto non si disputano play-off in quel girone . Quindi oltre al danno anche la beffa : la Ticinia finisce addirittura al 4°posto scavalcata anche dall'Atletico Cesano Boscone senza disputare i play-off e senza essere inclusa in qualsiasi graduatoria di ripescaggio per la Promozione . Obiettivo non conquistato con la Ticinia che rimane in Prima Categoria . Il settore giovanile vive anche lui i momenti più importanti della sua storia : gli Allievi 1993 di mister Cardillo prima e poi Garavaglia Gianluca arrivano 2°classificati vincendo 3-1 e pareggiando 3-3 i 2 scontri diretti contro la capolista Bustese e gli Allievi 1994 di mister Castiglioni prima e Griffanti poi concludono il campionato al 3°posto anche qui dietro una superiore Bustese e un davvero sorprendente Passirana . Anche i Giovanissimi fascia A 1995 di mister Canzi giungono al 4°posto e i Giovanissimi fascia B 1996 di mister Alabiso concludono anch'essi al 4°posto dei campionati di tutto rispetto . Negli Esordienti 1997 vittoria del Campionato Primaverile con mister Colelli Mario al suo primo campionato alla guida di una formazione della Ticinia Robecchetto .     

GAIERA IVAN

La stagione 2010-2011 si apre all'insegna del ridimensionamento : causa problemi personali dopo 22 anni di presidenza si dimette Cesco Ivano e viene nominato il nuovo presidente Gaiera Ivan . La Ticinia riesce ad iscrivere la squadra al campionato di Prima Categoria ma di fatto si trova a mettere in piedi una rosa fortemente ridimensionata (la crisi economica nel calcio non risparmia anche la società di Robecchetto) . La conduzione tecnica della Prima Squadra viene affidata a Tiso Antonio (allenatore di Dormelletto) con passato illustre di preparatore atletico per la Sestese (Eccellenza) . L'obiettivo primario della stagione sportiva rimane la salvezza (anche passando attraverso lo scoglio dei play-out) . La stagione non inizia nel migliore dei modi infatti la squadra incassa ben 5 sconfitte consecutive . Poi inizia qualche vittoria ma il girone di andata termina solo con 13 punti in classifica . Dopo la prima giornata di ritorno sconfitta per 0-4 casalinga contro il Cuggiono la società decide l'esonero di mister Tiso affidando la conduzione tecnica della Prima Squadra a Garavaglia Marco (un tecnico dal passato in Prima Categoria a Robecco sul Naviglio e Cassolese) . Complici il subentro a metà stagione e le carenze di organico portano mister Garavaglia a fare gli stessi punti di mister Tiso all'andata (13) . La Ticinia finisce il campionato al penultimo posto a 26 punti e ironia della sorte il play-out se lo giocherà proprio contro la Turbighese artefice della mancata promozione in "Promozione" degli uomini allora di Cislaghi nella stagione 2009-2010 . Andata a Robecchetto ben giocata per 60 minuti con Ticinia in vantaggio per 1-0 : poi 15 minuti di vera e propria follia con errori difensivi e vere e proprie azioni doc della Turbighese che costano agli uomini di Garavaglia la partita che finisce addirittura 1-3 per la Turbighese . Dopo la sconfitta sul campo casalingo la Ticinia 7 giorni dopo ritorna a Turbigo oramai con la retrocessione in tasca . Per salvarsi la Ticinia deve vincere con 3 goal di scarto senza subirne e per una formazione che ha vinto sempre e solo con 1 goal di scarto per tutto il campionato sembra davvero improbabile . La Ticinia vince comunque la gara di ritorno per 1-0 sul campo turbighese ma il computo totale dei play-out sancisce la tanto temuta retrocessione in Seconda Categoria . Dopo 4 anni di onorata Prima Categoria che tra l'altro la Ticinia non aveva mai fatto in tutta la sua storia si ritorna in Seconda Categoria con l'amarezza della fine di un vero e proprio ciclo positivo . Il Settore Giovanile sfiora per un passo la vittoria del Campionato con gli Allievi fascia A 1994 affidati a mister Saccani : la Ticinia sconfitta negli scontri diretti deve cedere ad un Arluno Calcio 2010 che "soffia" la vittoria del campionato per soli 4 punti . Anche i Giovanissimi 97 di mister Colelli arrivano in terza posizione collezionando ben 127 reti segnate (un vero e proprio record per i campionati a 11 squadre con classifica per la Ticinia Robecchetto) a soli 9 punti da un Inveruno e 7 punti da un S.Stefano Ticino davvero "imprendibili" . Un importante risultato ottenuto dai Pulcini 2002 che con i mister Sentimentale Giacomo , Venturini Daniele e Gardon Cesare conquistano la vittoria nel campionato autunnale organizzato dalla Delegazione di Legnano .

La stagione 2011-2012 si apre con la Prima Squadra in Seconda Categoria affidata nuovamente a mister Cislaghi (già alla "guida" della Ticinia per la stagione 2009-2010) con obiettivi importanti : nomina del nuovo Direttore Sportivo Biondi Gianluigi , Vice-Presidente Merli Paolo e confermato il Presidente Gaiera Ivan che apre la nuova stagione sportiva col tentativo di "riprendersi" quella prima categoria teatro di tante battaglie ed avventure nel più breve tempo possibile .

AGGIORNAMENTO SPECIALE STAGIONE 2011 - 2012  VITTORIA GIOVANISSIMI PROVINCIALI 1997

La stagione 2011 - 2012 per la Seconda Categoria si conclude con una "mancata promozione" alla Prima Categoria : classifica finale al 4°posto ed eliminazione alla prima gara di play-off con sconfitta per 2-0 a Lonate Pozzolo . Stagione comunque positiva per mister Cislaghi che perde in tutta la stagione tra campionato e Coppa Lombardia solo una gara casalinga Ticinia - Castronno 1-2 (una compagine davvero perfetta sul "sintetico" di Robecchetto) . Purtroppo il rendimento altalenante in trasferta fa si che la formazione non riesca nell'ardua vittoria di vincere il Campionato e quindi destinati alla "lotteria" dei play-off senza successo .

La vetrina principale di questa stagione viene interamente dedicata alla straordinaria vittoria dei Giovanissimi Provinciali 1997 affidati a mister Colelli Mario e al Vice-Allenatore Lo Buono Salvatore (Ciccio) . Mister Colelli a cui viene affidata la squadra per la terza stagione consecutiva riesce nel tanto atteso e arduo compito di ottenere la promozione ai Giovanissimi Regionali Fascia B . Mario Colelli un mister piemontese che riesce, dopo tanti anni di calcio col compito principale di "far crescere i ragazzi" nelle categorie minori, a coronare il sogno di vincere un campionato . Per la Ticinia l'appuntamento con la vittoria di un campionato di Settore Giovanile Giovanissimi mancava addirittura da ben 10 anni (stagione 2001-2002) . Anche allora la finale Ticinia-Cogliatese 1-1 (sconfitta ai rigori per la Ticinia ma promozione ai regionali per mancanza categoria allievi Cogliatese) come oggi Ticinia-Equipe Lombardia Cogliate 1-1 (sconfitta ai rigori per la Ticinia ma promozione ai regionali per mancanza categoria allievi Equipe). La storia si ripete ed il destino nonostante la sconfitta nella finale provinciale sembra "concedere" alla squadra di Robecchetto 1998 di disputare il campionato Giovanissimi Regionali Fascia B per la stagione sportiva 2012-2013 . La squadra dei record: Cordaro con 41 reti si classifica al 1°posto come miglior capocannoniere nella storia della Ticinia Robecchetto . I Giovanissimi 1997 diventano anche la squadra con il minor numero di sconfitte nell'arco dell'intera stagione sportiva (1) e rimangono imbattuti in casa (un solo pareggio) . I 160 goal segnati e i solo 15 subiti (differenza reti +145) é anche il miglior attacco in assoluto nei campionati a classifica per la società di Robecchetto .

   

Giovanissimi Provinciali 1997 campioni (stagione 2011-2012) (clicca sulla foto per ingrandirla)

AGGIORNAMENTO SPECIALE STAGIONE 2012 - 2013

SALVEZZA GIOVANISSIMI REGIONALI B 1998 , VITTORIA GIOVANISSIMI PROVINCIALI 1999 e PLAY-OFF SECONDA CATEGORIA

Gli obiettivi "sportivi" principali della stagione 2012-2013 sono : salvezza Giovanissimi Regionali B 1998, vittoria Campionato Giovanissimi Provinciali 1999 , vittoria Allievi Provinciali 1996-1997 e vittoria campionato di Seconda Categoria per la Prima Squadra .

Purtroppo gli Allievi Provinciali 1996-1997,sempre allenati da mister Colelli e dal vice Lo Buono (Ciccio), con l'aggiunta di solo qualche giocatore del 1996 affrontano il campionato Allievi Provinciali A con una squadra quasi completamente composta da giocatori del 1997. Al termine del campionato il risultato finale é comunque un rispettabilissimo secondo posto a soli due punti dalla Castanese con vittoria del campionato quindi sfiorata per un soffio...

I Giovanissimi Regionali B 1998 allenati da mister Giani (proveniente da Galliate) hanno l'arduo compito di conservare la categoria duramente conquistata dai Giovanissimi 1997 la scorsa stagione sportiva. Per evitare la retrocessione non bisogna piazzarsi al termine del campionato negli ultimi tre posti in classifica. Addirittura la Ticinia Robecchetto si classifica al 6°posto dell'intero campionato (sfiorando di fatto i possibili play-off per accedere ai Giovanissimi Regionali A). Quindi la squadra di Giani bissa quanto fatto dieci anni prima dai ragazzi del 1988 allenati da mister Boldrini che al primo impatto con la categoria regionale si classificano al 6° posto nella classifica finale.   

I Giovanissimi provinciali B 1999 allenati da mister Bolognesi conquistano una netta vittoria del campionato.  Quindi mister Bolognesi (dopo che da calciatore nella stagione 97-98 portò la Ticinia alla promozione in Seconda Categoria con la tripletta 3-1 a Nerviano contro la Serenissima Solaro) conquista il suo primo campionato "agonistico" alla guida di una formazione giovanile della società di Robecchetto . Campionato vinto con 69 punti totali, 4 pareggi e solo una sconfitta in tutto il campionato (2-1 campo della Bustese) . La fase finale provinciale, però, vede la prima gara vinta 1-0 in trasferta contro il Busto 81 e poi la sconfitta casalinga 0-2 contro l'Universal Solaro . Il risultato finale é un secondo posto nelle finali di delegazione che non permette purtroppo ai Giovanissimi B 2000 della stagione sportiva 2013-2014 di partecipare al campionato Giovanissimi Fascia B Eccellenza. Solo l'Universal Solaro come campione di delegazione acquisisce la possibilità del campionato Fascia B Eccellenza. Anche qui la squadra di mister Bolognesi si conquista un piccolo record (69 punti é il punteggio più alto in classifica realizzato da una formazione partecipante a campionati "in classifica" di Settore Giovanile della Ticinia Robecchetto). Ricordiamo comunque che la scorsa stagione sportiva mister Colelli ebbe ha disposizione solo 22 partite nell'intero campionato, mentre Bolognesi ha disputato un campionato stagionale complessivo composto da 26 partite. 

Giovanissimi Provinciali Fascia B 1999 campioni (stagione 2012-2013) (clicca sulla foto per ingrandirla)

Aggiornamento speciale per la stagione sportiva 2012-2013 che non può che concludersi con il raggiungimento da parte della Prima Squadra del campionato di Prima Categoria. La prima squadra nella stagione sportiva 2012-2013 viene affidata a mister Fortunato Emanuele (proveniente dal Castronno formazione di Seconda Categoria della provincia di Varese) e con passato illustre in Eccellenza alla guida della Castanese oltre a numerose squadre di Prima Categoria e Promozione . L'obiettivo stagionale é la vittoria del campionato o (comunque) accedere alla Prima Categoria attraverso gli spareggi play-off .

Il campionato inizia piuttosto altalenante: eliminazione al girone eliminatorio di Coppa Lombardia e una sola vittoria nelle prime tre gare di campionato. La squadra é quasi completamente nuova , ma solo dopo poche altre gare inizia a trovare una continuità di risultati e rendimento da record : 8 vittorie consecutive (mai successo neanche alla Ticinia Robecchetto di Macchi che arrivò al massimo a 7 vittorie consecutive) dalla 7^alla 14^giornata di andata . La sconfitta contro il Parabiago 2-4 all'ultima giornata del girone di andata sembrerebbe spegnere parzialmente le speranze di vittoria del campionato. Parabiago che nel girone di ritorno subisce un calo di rendimento e la Ticinia Robecchetto nell'ultima metà del girone di ritorno si porta al comando della classifica. Nonostante la sconfitta casalinga contro la Solese (1-2) i ragazzi di mister Fortunato vincono tutti i recuperi infrasettimanali. Si gioca praticamente sempre per 4 settimane consecutive anche al mercoledì o giovedì e la stanchezza inizia a farsi sentire. Le squadre di Bollate si rivelano purtroppo fatali alla Ticinia Robecchetto : dapprima sconfitta casalinga contro la Baranzatese (0-1) , poi clamorosa sconfitta in trasferta contro l'Ardor Bollate (1-0). La Ticinia ritorna seconda in classifica e avrebbe un importante match-point nella penultima di campionato. La Solese in testa alla classifica perde in casa (1-2) contro l'Arlunese ma la Ticinia Robecchetto anch'essa esce sconfitta (1-3) in casa contro il Calcio Canegrate . La Ticinia approda all'ultima di campionato a Parabiago con un solo punto di svantaggio dalla Solese e a pari punti al secondo posto con il Parabiago. La Solese non fallisce la sua ultima gara a Canegrate (1-2) e vince il Campionato. La Ticinia perde nuovamente a Parabiago (1-0) e si ritrova al terzo posto finale. La speranza riposta nei play-off.

La prima gara casalinga contro il Buscate finisce 0-0 : gara senza molte emozioni e fortunatamente alla Ticinia basta anche il pareggio per accedere al turno successivo. Il turno successivo é nuovamente Parabiago (in trasferta). Dopo 15 giorni dalla sconfitta del campionato la Ticinia Robecchetto ritorna a Parabiago con un unico risultato possibile (la vittoria) . Il Parabiago é giunto secondo al termine del campionato con 10 punti dalla quinta classificata (Arlunese): quindi non ha disputato il primo turno e ha potuto "attendere" la vincente della prima gara che é risultata poi la Ticinia Robecchetto .

La gara di Parabiago é molto tattica e nel primo tempo ci sono poche occasioni da ambo le parti. Bravo Tonella portiere della Ticinia a sventare tutte le incursioni parabiaghesi. Ma all'8°della ripresa l'arbitro concede alla Ticinia Robecchetto un rigore per fallo su Marchi. Calcia Avitabile spiazza il portiere ma il tiro finisce fuori. Solo 1 minuto dopo al 9° della ripresa il Parabiago passa in vantaggio: tiro di Donnaruma da fuori area , tiro imprendibile per Tonella. Ora la situazione si complica in poco meno di 40 minuti la Ticinia deve realizzare due reti se vuole proseguire la propria avventura nei play-off. Reazione subito energica e al 65° con un potente tiro Fabrizio riporta il risultato in parità. Poi all'81° minuto fallo su Marchi diversi metri fuori dall'area. La posizione sembra proibitiva ma Marchi calcia ugualmente in porta di sinistro: palla sulla parte bassa della traversa alla sinistra del portiere e gol. Parabiago-Ticinia (1-2) é anche il risultato finale con Parabiago incapace di reagire.

      

Parabiago - Ticinia 1-2  81'Marchi maglia numero 10 in basso alla foto (clicca sulla foto per ingrandirla) 

Ultimo scoglio per vincere i Play-Off é un'altra trasferta: la Ticinia Robecchetto dovrà giocarsi l'ultima gara della stagione a Milano sul campo di Quinto Romano. In caso di parità supplementari e rigori. La gara parte abbastanza bene per la Ticinia ma solamente dopo 21 minuti perde il proprio esterno Fabrizio per infortunio dovuto ad un contrasto davvero "al limite". Le azioni offensive si affievoliscono e nel finale di gara anche il Quinto Romano ha delle buone occasioni per portarsi in vantaggio. Al 90' é 0-0. Al 4° minuto del primo tempo supplementare un bel tiro del Quinto Romano viene toccato da Tonella, la palla starebbe rotolando in rete ma un altro giocatore locale ribadisce in gol : quest'ultimo giocatore é in fuorigioco e l'assistente si parte (per l'occasione era disponibile una terna arbitrale anche in Seconda Categoria) dichiara fuorigioco. Il risultato rimane 0-0 fino al 120° minuto. Tutto il campionato della Ticinia Robecchetto verrà deciso dai calci di rigore . Gli attimi emozionanti si concludono al 6° tiro (primo di oltranza) con parata di Tonella su tiro del Quinto Romano e gol finale di Galleani. Vince la Ticinia Robecchetto 4-3 ai calci di rigore.

                   

Quinto Romano - Ticinia a sinistra il rigore parato da Tonella. A destra il rigore vittoria di Galleani .(clicca sulla foto per ingrandirla) 

In un caldo pomeriggio del 2 Giugno 2013 alle 18.45 finisce l'avventura dei Play-Off della Ticinia Robecchetto. Il risultato finale é la vittoria però la Ticinia nella graduatoria complessiva si classifica al 13° posto (ultima delle vincenti in quanto l'unica squadra terza in classifica ad avere vinto il 3°turno Play-Off). Tra gli addetti ai lavori circola la notizia della riduzione del numero di squadre nei campionati lombardi di Eccellenza (da 18 a 16) e la cancellazione di un girone di Promozione. Se così fosse i play-off di Promozione , Prima Categoria e chiaramente anche Seconda sarebbero stati completamente inutili in quanto avrebbero accesso alle categorie superiori solamente le prima classificate di ciascun campionato. Fortunatamente non é così: il Comitato Regionale Lombardia riduce solamente 4 squadre in Eccellenza (realizza 1 girone da 18 e 2 gironi da 16 squadre) e mantiene inalterati i gironi di Promozione. A questo punto in un altrettanto caldo Giovedì 4 Luglio 2013 arriva l'ufficialità su Comunicato Ufficiale: la TICINIA ROBECCHETTO E' IN PRIMA CATEGORIA . Neanche il tempo di esultare e la nuova stagione sportiva 2013-2014 é già alle porte... Con la conferma del mister Fortunato alla guida della squadra nel campionato di Prima Categoria.

La Seconda Categoria vincitrice i Play-Off nella stagione sportiva 2012-2013 (clicca sulla foto per ingrandirla)

AGGIORNAMENTO STAGIONE 2013 - 2014

La stagione 2013-2014 si apre con la Prima Categoria affidata a mister Fortunato con il compito di mantenere la categoria dopo la faticosa promozione conquistata lo scorso campionato. Purtroppo i risultati non sono dei migliori e a metà del girone di andata con soli 2 punti in classifica in ultima posizione,mister Fortunato rassegna le dimissioni dalla conduzione della squadra. Al suo posto il tecnico (dapprima solo provvisoriamente ma poi condurrà la squadra fino al termine del campionato) diventa Melioli Marco già preparatore dei portieri da 2 anni nella Ticinia Robecchetto. Il compito salvezza rimane difficilissimo: il girone di andata termina a 9 punti in classifica, ma il girone di ritorno con una incredibile media "play-off" la Ticinia fa 24 punti che sommati ai 9 precedenti fanno 33. Quintultimo posto in coabitazione con Abbiategrasso e Aurora Cerro Maggiore Cantalupo e a 9 punti dal Quinto Romano (giusto il punteggio per giocare i play-out). Classifica avulsa che condanna la Ticinia Robecchetto a disputare il play-out casalingo in gara unica contro proprio il Quinto Romano che nonostante fosse stato sconfitto nella stagione precedente ha trovato posto in Prima Categoria grazie ai ripescaggi. Alla Ticinia basterebbero 2 risultati su 3 (pareggio o vittoria) per rimanere in Prima Categoria. Purtroppo al 2° del primo tempo gli uomini di Melioli subiscono il passivo di 0-1 con una girata a centro area di Rebuscini (Quinto Romano). Sembra incredibile ma nei rimanenti 88 minuti + recupero la porta ospite sembra stregata: la Ticinia non riesce neanche ad ottenere il pareggio e si "risveglia" ancora una volta dal sogno dello scorso campionato. Ticinia-Quinto Romano finisce 0-1 e nonostante la squadra di Milano si fosse classificata penultima, la vittoria nel turno unico di Play-Out fa si che la Ticinia Robecchetto retroceda ancora una volta nella sua storia in Seconda Categoria senza possibilità di ripescaggi.

Fortunatamente il settore giovanile agonistico (per la stagione 2013-2014) realizza dei campionati davvero importanti e di tutto rispetto: in particolare i Giovanissimi Regionali B 1999 di mister Giani Mauro addirittura arrivano in 7^posizione nel campionato di competenza: salvezza piena se non che per la riforma dei campionati giovanili decisa dalle società lombarde e dal Comitato Regionale Lombardia per la stagione 2014-2015 con l'abolizione della fase autunnale Giovanissimi Regionali B, la salvezza rimane soltanto un buon campionato,perché tutte le squadre che non sono riuscite a raggiungere i Giovanissimi Regionali Fascia A ritornano nei provinciali a partire dalla stagione successiva.

Ma il centro della scena per la stagione 2013-2014 é tutto per gli Allievi Provinciali 1997 affidati ai mister Puricelli Cesare e Garavaglia Gianluca: campionato Allievi provinciali di Legnano concluso vittoriosamente a 67 punti in classifica (record per un campionato Allievi della Ticinia Robecchetto con 22 vittorie 1 pareggio e 1 sconfitta): anche qui viene bissato il record fissato dagli stessi 1997 due stagioni passate con una sola sconfitta ed un solo pareggio in una stagione sportiva; bissato anche il numero di reti subite 15 nell'arco dell'intera stagione sportiva. Vittoria del campionato che consente alla squadra di partecipare alla fase finale (a 3 squadre) della Delegazione Distrettuale di Legnano. La prima gara Ticinia-Vanzaghese termina 1-2 , la seconda gara Canegrate-Ticinia termina 1-2 , mentre la terza gara Vanzaghese-Canegrate termina 0-1.Sembra incredibile ma tutte e 3 le squadre terminano a 3 punti e con differenza reti 0. Solo che la Ticinia Robecchetto é l'unica ad aver segnato 3 reti (tutte le altre ne hanno segnate solamente 2). Pertanto in un clima "surreale" a Vanzago in occasione della gara Vanzaghese-Canegrate 0-1 la Delegazione Distrettuale di Legnano premia il solo Dirigente Ticinia presente (Buonpietro Pasquale) in quanto la Ticinia non giocava: solamente un risultato avrebbe potuto consegnare il titolo di Delegazione alla Ticinia e proprio quel risultato di 0-1 si é verificato nella gara Vanzaghese-Canegrate. Grande festa a distanza per i ragazzi Allievi 1997 della Ticinia Robecchetto che però non porteranno la squadra ai regionali fascia B in quanto la riforma dei campionati abolisce la categoria regionale B nella fase autunnale. Sembra incredibile ma l'unica volta che la Ticinia Robecchetto conquista un titolo di Delegazione Distrettuale non parteciperà alla categoria regionale. Ricordiamo che in passato la Ticinia ha partecipato per ben 2 volte ai Giovanissimi Regionali ma come prima società ripescata per mancanza di requisiti delle squadre vincenti il titolo di Delegazione Provinciale. Ora che il titolo arriva direttamente sul campo comunque non darà possibilità (neanche ai 1998) di affrontare il campionato regionale la prossima stagione sportiva. Nonostante ciò rimane grandissima soddisfazione da parte di tutta la società per un altro traguardo di prestigio da aggiungere alla ricca storia della società sportiva di Robecchetto con Induno.      

Allievi Provinciali A 1997 campioni della Delegazione di Legnano (stagione 2013-2014) (clicca sulla foto per ingrandirla) 

AGGIORNAMENTO STAGIONE 2014 - 2015

La stagione 2014-2015 si apre con la grande festa del trentennale Ticinia Robecchetto di Sabato 27 Settembre 2015: ospite speciale del pomeriggio e serata é Stefano Venneri (speaker ufficiale delle gara casalinghe allo stadio Olimpico per il Torino F.C.). All'evento presenti anche tutti gli ex-Presidenti della Ticinia Robecchetto ad accezione del suo primo Presidente (Roberto Toretta) che per problemi di salute non poté partecipare all'evento (poi nel primo semestre del 2015 ci ha lasciati con il più sentito cordoglio e vicinanza da parte della Ticinia Robecchetto alla famiglia).

Grandi rivoluzioni per quanto riguarda la 1^squadra della Ticinia Robecchetto:molti i cambiamenti a livello di staff e giocatori. Per la panchina viene scelto Fusco Giuseppe (Cruz) un mister giovane ma già notevolmente affermato proveniente da due campionati di Prima Categoria ad alti livelli con la Castanese:entrano a far parte dello staff di Seconda categoria anche Caprera Salvatore (vice-allenatore e accompagnatore), Morrone Paolo (preparatore atletico) e Garavaglia Emanuele (ex portiere Ticinia che svolge il ruolo di preparatore dei portieri). Obiettivo preparare una nuova squadra maggiormente incentrata sui giocatori provenienti dal Settore Giovanile che possa permettere in previsione delle stagioni future di ottenere importanti risultati. Obiettivo del campionato é "provare" a raggiungere i Play-Off che sono il crocevia per la Prima Categoria. Obiettivo che purtroppo non viene raggiunto per soli 7 punti ma la squadra é possibile affermare che realizza comunque un buon campionato di Seconda Categoria.I numerosi cambiamenti apportati nella rosa hanno bisogno di maggior tempo affinché possano vedersi i reali benefici anche nei risultati.Ticinia Robecchetto che coglie un record importante piazzandosi al 10°posto tra tutte le società lombarde di Seconda Categoria nella classifica utilizzo di giovani in campo (1°posto per quanto riguarda le società della Delegazione Distrettuale di Legnano).

Anche per la stagione 2014-2015 comunque grande risalto é da dare al settore giovanile agonistico della Ticinia Robecchetto. Per la prima volta nella storia del calcio lombardo Allievi e Giovanissimi disputeranno due campionati: ad 8 squadre provinciale autunnale e primaverile (regionale B in caso di qualificazione o altrimenti provinciale). Tutte le squadre della Ticinia Robecchetto (Allievi e Giovanissimi) realizzano dei campionati autunnali di alta classifica ma non riescono a raggiungere la qualificazione ai campionati regionali. Gli Allievi 1998 di mister Colelli con la sconfitta di Vanzaghello nell'ultima giornata del campionato autunnale e i Giovanissimi 2000 di mister Bolognesi con la sconfitta casalinga nello scontro diretto contro il Calcio Lonate Pozzolo vedono sfumare le remote possibilità di far partecipare le loro squadre al campionato Regionale primaverile di fascia B.

Pertanto la fase primaverile sarà tutta provinciale per la Ticinia Robecchetto (ma in ogni caso molto avvincente ed emozionante): i campionati sono articolati in 13,14 o 15 squadre con gare di sola andata). Anche qui nella fase primaverile i Giovanissimi 2000 di mister Bolognesi realizzano davvero un ottimo campionato che vedono però sfortunatamente sfumare nell'unica sconfitta (ancora scontro diretto valevole per la vittoria del campionato) per 1-0 in trasferta sul campo dell'Oratorio San Francesco di Lainate. Per gli Allievi 1999 di mister Puricelli Cesare e Garavaglia Gianluca un piazzamento finale al 4°posto ma con la sorprendente vittoria inaspettata del trofeo Coppa Disciplina Allievi Provinciali Fascia B Delegazione Distrettuale di Legnano. Per la prima volta nella storia della Ticinia Robecchetto una squadra della propria società conquista la Coppa Disciplina di categoria.

Ma la scena principale per la stagione sportiva 2014-2015 é tutta per gli Allievi 1998 di mister Colelli e Vice-Allenatore Lo Buono Salvatore. Allievi 1998 che terminano il campionato provinciale primaverile con una grande vittoria davanti a squadre molto blasonate come Mazzo Lombardia Uno, Calcio Canegrate, OSL Calcio Garbagnate e Uboldese. Anche qui la gara che assegna "virtualmente" il campionato agli uomini di Colelli é proprio l'ultima casalinga contro il Mazzo Lombardia Uno. Una gara difficile e ben giocata da entrambe le squadre che vede però gli Allievi 1998 di Robecchetto sotto di 1-2 ad oramai una manciata di minuti dal termine dell'incontro. Una incredibile azione di attacco al primo minuto di recupero della ripresa porta al cross sulla destra da parte della Ticinia Robecchetto e pronto intervento a centro area del giocatore Niola Gabriele a segnare un gol che vale un campionato e che decreta il risultato finale di 2-2 con la Ticinia Robecchetto che si mantiene davanti in classifica al Mazzo Lombardia Uno. Poi la settimana successiva a Boffalora ancora un'ottima vittoria per 1-3 e conseguente vittoria del Campionato. Ma gli uomini di Colelli non si fermano qui e vincono anche il titolo Allievi Provinciali 1998 della Delegazione di Legnano andando a vincere la finale 4-0 sul campo neutro di Castano Primo contro l'Oratorio San Francesco (vincitrice dell'altro girone di Legnano). Anche qui grandissime soddisfazioni e ringraziamenti da parte della Ticinia Robecchetto per una vera e propria impresa calcistica unica: la squadra partita a Luglio con difficoltà numeriche di organico grazie al lavoro di recrutamento di Lo Buono Salvatore e tecnico-gestionale del tecnico Colelli Mario non solo ha portato a termine il campionato,ma ha conquistato il titolo di Delegazione Allievi Provinciali 1998. Un altro record da aggiungere alla Ticinia Robecchetto: per due stagioni consecutive il titolo di Delegazione Distrettuale categoria Allievi (1997 per la stagione 2013-2014 e 1998 per la stagione 2014-2015) rimane alla società sportiva dilettantistica di Robecchetto con Induno a coronamento di una continuità di risultati nel settore giovanile robecchettese senza precedenti.        

Allievi Provinciali A 1998 campioni della Delegazione di Legnano (stagione 2014-2015) (clicca sulla foto per ingrandirla)  

AGGIORNAMENTO STAGIONE 2015 - 2016

La stagione 2015-2016 si apre con la Prima Squadra che si trova ad affrontare il Campionato di Seconda Categoria e un'importante conquista per tutta la società di Robecchetto con Induno: a partire dalla stagione sportiva 2015-2016 la Ticinia Robecchetto realizza un affiliazione di durata triennale con la Torino Academy F.C. ossia la società di gestione del settore giovanile del Torino F.C. Anche a Robecchetto ci si potrà avvalere dell'esperienza professionistica del Torino F.C. per migliorare ulteriormente le capacità tecniche degli allenatori presenti e garantire maggiore visibilità ai nostri tesserati del settore giovanile: chissà che qualcuno non possa diventare calciatore professionista del futuro coltivando un sogno che potrebbe realizzarsi concretamente...Importante comunque per tutti i giovani calciatori ancor prima del risultato sportivo é crescere dal punto di vista umano ed educativo.

La stagione 2015-2016 sarà ricordata come la stagione dei "record" in assoluto sia per i campionati L.N.D. che per il Settore Giovanile della Ticinia Robecchetto.

Innanzitutto gli Allievi 1999 di mister Puricelli Cesare e Garavaglia Gianluca concludono il Campionato autunnale provinciale al terzo posto a pari punti col Legnano: purtroppo lo spareggio contro i lilla sul campo neutro di Vanzaghello termina col risultato di 0-2 a favore dello stesso Legnano: sarà proprio il Legnano quindi ad accedere alla fase regionale B primaverile. Stessa sorte anche per gli Allievi Provinciali B 2000 di mister Bolognesi Angelo e Epatti Roberto: anche qui Campionato autunnale provinciale concluso al secondo posto a pari punti con la Vanzaghellese: in quest'ultimo caso lo spareggio si é giocato a San Giorgio su Legnano e anche qui la squadra di Robecchetto esce purtroppo sconfitta per 3-2 consegnando alla Vanzaghellese la possibilità di disputare il campionato regionale primaverile per la categoria Allievi B 2000. Anche i Giovanissimi provinciali 2001 di mister Superbo Simone e Portello Fabio concludono il Campionato autunnale al terzo posto anche se per il campionato in questione non é sufficiente per partecipare alla fase regionale primaverile. I Giovanissimi B 2002 di mister Colelli Mario e Battioli Luca concludono a metà classifica anch'essi al di sopra delle aspettative di partenza. Anche i campionati "primaverili provinciali" per le squadre sopra indicate sono di tutto rispetto: in particolare gli Allievi A 1999 di mister Puricelli e Garavaglia si piazzano al secondo posto ad un solo punto dalla prima classificata (praticamente vicinissimi alla conquista del titolo di Delegazione provinciale sfumato per un soffio...). Stagione dei record perché mai nella storia della Ticinia due squadre di Allievi (1999 e 2000 provinciali) partecipano nella stessa stagione sportiva ad altrettanti due spareggi per poter accedere alla fase regionale.

Ma la scena per la stagione sportiva 2015-2016 é tutta per la Juniores Provinciale e la Prima Squadra entrambe protagoniste di campionati indimenticabili e ricchi di importantissime soddisfazioni sportive.

La Juniores Provinciale 2015-2016 viene affidata al mister Battioli Mattia e al suo vice Lo Buono Salvatore: Battioli é un allenatore molto giovane ma dalle grandi ambizioni e dall'estrema capacità gestionale e tattica. Alla presentazione di inizio stagione il Presidente Gaiera Ivan decreta in un tono fortemente "ambizioso" come obiettivo minimo della Juniores Provinciale la vittoria del campionato. I mister raccolgono la sfida ben sapendo comunque che oltre alla Ticinia Robecchetto vi sono altre due squadre favorite per la vittoria del campionato Juniores Provinciali Girone B e sono rispettivamente Busto 81 e Castanese. Il campionato sembra incredibile ma inizia con una sconfitta per 1-0 in trasferta sul campo dell'Amici Dello Sport. Sconfitta che rimarrà anche l'unica gara di tutta la stagione senza aver segnato alcuna rete e sembra l'eccezione che conferma la regola: la squadra inizia una serie interminabile di vittorie, subisce pochissime reti e segna moltissimi gol. Con 106 reti all'attivo e sole 28 reti subite si dimostra miglior attacco e difesa del campionato. 106 reti diventa anche un vero e proprio record per i campionati Juniores della Ticinia Robecchetto: mai una squadra Juniores aveva superato le 100 reti segnate in un unico campionato e Ballace Cristian con le sue 30 reti va a conquistare il titolo di capocannoniere del girone e di miglior marcatore di sempre per la Juniores della Ticinia Robecchetto in un'unica stagione sportiva.  Anche se il campionato non é tutto rose e fiori: l'avversario più ostico nella lotta alla conquista del campionato sembra essere proprio il Busto 81 che in occasione di un pareggio della Ticinia (2-2 in trasferta sul campo di Lonate Pozzolo) conquista la vetta provvisoria con due punti di vantaggio a poche giornate dal termine del campionato. Ma é successivamente lo stesso Busto 81 che in due derby con le squadre di Busto Arsizio cede definitivamente lo scettro del campionato: dapprima pareggia 1-1 sul campo del S.Marco e poi quasi incredibilmente ed inaspettatamente perde 3-2 in casa del fanalino di coda del girone Beata Giuliana. Ed é proprio in occasione della sconfitta del Busto 81 a Beata Giuliana che i ragazzi di Battioli Mattia accumulano un vantaggio di +3 punti (allontanando definitivamente lo "spettro" spareggio campionato) sui diretti avversari di Busto Arsizio e terminando il campionato trionfalmente a 65 punti in classifica al primo posto (stabilendo anche il record di punti in classifica per la Ticinia Robecchetto in un campionato Juniores provinciale). Ma le fatiche non finiscono qui infatti per accedere al campionato Juniores Regionale B é necessario vincere il Titolo di Delegazione Distrettuale di Legnano (titolo che si conquista vincendo contro le prime classificate degli altri due gironi di Legnano). Quindi Aurora Cerro Maggiore Cantalupo (Girone A) , Ticinia Robecchetto (Girone B) e Calcio Canegrate (Girone C) si affronteranno in un triangolare con gare da 90 minuti per la conquista del titolo tanto ambito. La prima gara sui disputa proprio a Robecchetto (Ticinia-Calcio Canegrate 2-2 al 90° trionfa la Ticinia Robecchetto ai calci di rigore: partita piuttosto sofferta che vede gli uomini di Battioli sotto di 0-2 fino a 15 minuti dalla fine. La forza di volontà e la voglia di fare risultato fanno sì che prima con Munno (bella girata da centro area che fa 1-2) e poi Marku nel finale ribatte in rete una grandiosa punizione di Barbieri che tocca prima la traversa. La lotteria dei rigori é favorevole alla Ticinia Robecchetto con una importante parata decisiva di Noto Kristian. La seconda gara di triangolare tra Calcio Canegrate-Aurora Cerro Maggiore Cantalupo finisce 1-1 al 90° e anche qui il Canegrate si arrende ai rigori. Quindi Aurora Cantalupo e Ticinia Robecchetto arrivano alla terza sfida a pari punti ed entrambe grandi favorite per la conquista del titolo. A Cerro Maggiore durante la terza sfida la Ticinia Robecchetto disputa una gara esemplare: subito nei primi minuti passa in vantaggio con una precisa punizione di Negri e nel finale fa 0-2 in contropiede con un potente tiro di Mazzon. Aurora Cantalupo-Ticinia termina 0-2 e finalmente la Ticinia Robecchetto può esultare per la riconquista del campionato REGIONALE B : dai tempi di mister Bottini Robercarlo la Ticinia non vinceva un campionato Juniores Provinciale (e rispetto ad allora oggi si é aggiunto anche l'ostacolo della necessità di conquistare il titolo di delegazione per l'accesso diretto alla categoria regionale B). Grandissimi i complimenti all'allenatore più giovane in assoluto (classe 1988) ad aver vinto un campionato di Lega Nazionale Dilettanti e un titolo di Delegazione Distrettuale con la Ticinia Robecchetto, al vice allenatore Lo Buono Salvatore, al Direttore Sportivo Battioli Sergio e a tutti i ragazzi che hanno formato un gruppo affiatatissimo e conquistato un titolo prestigiosissimo che rende pienamente orgogliosa la società dell'intero operato stagionale.    

         

BATTIOLI MATTIA coi trofei e Juniores Provinciali (95-96-97-98) campioni provinciali (stagione 2015-2016)  (cliccare sulle foto per ingrandirle)

E non finisce qui la stagione 2015-2016 della Juniores... Al termine del campionato la formazione di mister Battioli partecipa alla 24°edizione del Torneo regionale Intercil riservato alla categoria Juniores (24°Memorial Franco Bettinelli). Uno dei più prestigiosi tornei riservato alla categoria Juniores e di importanza a livello nazionale: per la prima volta la fase eliminatoria del Girone 8 viene ospitata proprio sul campo sportivo Comunale di Robecchetto con Induno. Anche qui l'obiettivo é quello di cercare di fare bene magari,chissà, superare la prima fase. Sembra incredibile ma la Ticinia Robecchetto supera in serie 3-2 il Busto 81, poi ancora 3-2 contro l'Arconatese, poi 3-0 contro la Vanzaghellese. Conquista la vittoria del girone di Robecchetto e nei triangolari di Vittuone supera 4-1 il Gorla Maggiore e il Locate (Locate Triulzi) ai calci di rigore. Giunta in semifinale la Ticinia Robecchetto si arrende solo 3-2 dopo una partita tiratissima contro il Settimo Milanese e conclude alla 4^posizione complessiva finale nel torneo Intercil uscendo sconfitta di misura 1-0 contro la Rhodense nella finale 3°-4° posto. Anche qui é la Ticinia Robecchetto dei record: per la prima volta la formazione di Robecchetto arriva così avanti nel torneo Intercil. E' l'unica compagine ad aver disputato un campionato provinciale nella stagione 2015-2016 a superare la prima fase a gironi e a vincere i triangolari della seconda fase durante il 24°Torneo Memorial Bettinelli. Davvero complimenti e ringraziamenti al mister Battioli, al vice Lo Buono (Ciccio) , ai giocatori e a tutto lo staff dirigenziale che ha seguito ed accompagnato costantemente per tutta la stagione questo gruppo vincente.  

Juniores Provinciali (1995-1996-1997-1998) al 24°Torneo Intercil (stagione 2015-2016) (cliccare sulla foto per ingrandirla)

La prima squadra 2015-2016 viene affidata come nella passata stagione sportiva a mister Fusco Giuseppe e partecipa al campionato di Seconda Categoria della Delegazione di Legnano. Anche questo campionato verrà ricordato come quello dei record: viene eguagliato il maggior numero di reti segnate in un campionato di Seconda Categoria (68 reti come la stagione 2006-2007), viene segnato il gol più veloce della storia (Buscemi Salvatore fa 1-0 sul campo dell'Ardor dopo soli 10 secondi dall'inizio della gara), viene segnato il gol più "lontano" dal novantesimo minuto (Pisoni Matteo fa 1-1 sul campo del S.Marco dopo 97 minuti e 30 secondi di gioco con fischio finale in occasione del gol) e la Ticinia Robecchetto segna una rete in TUTTE le gare ufficiali della stagione sportiva 2015-2016 (comprese le gare di Coppa Lombardia). La stagione vede protagoniste per la vittoria finale oltre alla Ticinia Robecchetto anche il Cuggiono ed il Fagnano. Ticinia Robecchetto che inizia in modo molto positivo il campionato, poi proprio durante l'ultima giornata del girone di andata, causa una sfortunata sconfitta sul campo della Borsanese (2-1), deve cedere lo scettro di campione d'inverno al Cuggiono. Cuggiono che però durante la prima fase del girone di ritorno perde definitivamente la testa della classifica (arriverà a fine stagione in 5^posizione). La Ticinia Robecchetto rimane in testa fino alle ultime giornate di campionato: purtroppo il recupero casalingo giocato un mercoledì sera contro il Vizzola Ticino (1-1) e la sconfitta sempre in casa (2-3) contro la Folgore Legnano fanno perdere definitivamente la testa della classifica alla formazione di mister Fusco Giuseppe (Cruz): il Fagnano vince il Campionato con soli 2 punti di vantaggio sulla formazione di Robecchetto con Induno. Per poter accedere alla prima categoria bisogna passare attraverso i play-off. La Ticinia come seconda classificata entra dal Secondo Turno e giocherà a Robecchetto con possibilità di passare al Terzo Turno anche con un pareggio (infatti ci sono più di 9 punti tra la formazione di Robecchetto ed il Cuggiono 5°in classifica e matematicamente escluso). Nel primo turno S.Marco-Folgore Legnano finisce 0-1 e proprio i legnanesi "ritornano" a Robecchetto per disputare il Secondo Turno dei Play-Off. Ticinia Robecchetto-Folgore Legnano Secondo Turno dei Play-Off termina 2-0: grande incursione di Carobene che viene ostruito e procura un calcio di rigore validamente trasformato da Sirotich durante il primo tempo. Nel finale in contropiede Lovati fa 2-0 e consegna il Terzo Turno Play-Off alla Ticinia Robecchetto. Nel terzo turno il Comitato Regionale Lombardia sorteggia trasferta per la formazione di Robecchetto con Induno: la formazione da affrontare é la Spinese Oratorio (formazione di Spino d'Adda in provincia di Cremona). La gara si gioca Domenica sera alle ore 20.00 per indisponibilità impianto di gioco di Spino d'Adda. Dopo un primo tempo alla pari negli ultimi minuti della prima frazione di gioco la Spinese Oratorio fa 1-0 con una bella punizione precisa che si infila all'angolino alla sinistra di Tonella. Ad inizio ripresa il risultato si porta sul 2-0 e dopo pochi minuti Sirotich su rigore (concesso per un fallo di mano in area avversaria) fa subito 2-1. La gara potrebbe riaprirsi con un'importante occasione non finalizzata di Torno. Ma a metà ripresa arriva il 3-1 definitivo che "gela" completamente le speranze di superare il Terzo turno Play-Off per gli uomini di Fusco. La Spinese Oratorio vince 3-1 nella gara unica di Play-Off Terzo Turno e termina così la stagione "giocata" per la Ticinia Robecchetto. La speranza dei ripescaggi in Prima Categoria risulta essere più che concreta anche se la Ticinia ai primi ripescaggi rimane esclusa (vengono promosse in Prima Categoria 14 formazioni in graduatoria di Seconda Categoria, mentre la Ticinia occupa la 16^posizione).

Ma ecco che in un pomeriggio di luglio (più precisamente Martedì 5 Luglio 2016) il Comitato Regionale Lombardia esce con un Comunicato Ufficiale (Luino Maccagno, Ticinia Robecchetto e Volante Roncaro) in seguito a rinunce e fusioni vengono promosse ufficialmente in Prima Categoria. Proprio il giorno del 32°compleanno per la Ticinia Robecchetto (fu fondata il 5 Luglio del 1984) il regalo più bello per la società e per tutto lo staff della Prima Squadra a coronamento di una stagione fantastica che ha creato comunque non pochi problemi e preoccupazioni ad un temibilissimo Fagnano. La Ticinia Robecchetto si ritrova quindi ad affrontare per la stagione 2016-2017 il campionato di PRIMA CATEGORIA: davvero complimenti al mister Fusco Giuseppe (Cruz), al vice allenatore "tattico" Caprera Salvatore e al Direttore Sportivo Battioli Sergio che fa un'importante "doppietta" con la vittoria del Campionato Juniores Provinciale. Fusco Giuseppe (Cruz) diventa l'allenatore più giovane della storia della Ticinia Robecchetto ad ottenere una "promozione" in Prima Categoria.

 

Seconda Categoria (stagione 2015-2016) promossa alla Prima Categoria 2016-2017 (cliccare sulle foto per ingrandirle)

E la stagione 2015-2016 risulta anche essere l'ultima da Presidente per Gaiera Ivan: dopo 6 anni di importanti vittorie e traguardi lascia l'incarico e demanda al compito dell'Assemblea dei Soci l'accoglimento della figura di un nuovo Presidente. Infiniti i ringraziamenti di tutta la società al grandissimo lavoro svolto da Ivan: entrato in una situazione economica difficile ha riportato la Ticinia Robecchetto a grandi livelli sia dal punto di vista sportivo che di aggregazione per il paese di Robecchetto con Induno. Dopo numerose riunioni senza esito positivo finalmente Giovedì 23 Giugno 2016 propone la propria candidatura al ruolo di Presidente dell'A.S. Ticinia Robecchetto per il quadriennio 2016-2020 Gargano Paola già socia dell'Associazione Sportiva dal 2010. Con votazione a maggioranza dei presenti viene eletto il nuovo Presidente dell'A.S. Ticinia Robecchetto che assume il proprio incarico ufficiale a partire dal giorno 1 Luglio 2016.  E proprio in occasione della presentazione ufficiale della Prima Squadra 2016-2017 e dei Tecnici e Collaboratori del Settore Giovanile svoltasi Venerdì 15 Luglio 2016 presso il Centro Sportivo di via Ugo Foscolo, viene presentata dallo stesso Gaiera Ivan presidente uscente la nuova "presidente" Gargano Paola la quale ha accettato l'incarico per dare un segno di continuità al lavoro svolto da Ivan negli ultimi sei anni. Prosegue l'importante affiliazione con il Torino F.C. Academy e tutte le attività legate all'associazione. La Ticinia Robecchetto rimane una società sportiva basata sui valori fondamentali di aggregazione, divertimento, collaborazione, rispetto ed educazione. Un grosso in bocca al lupo di buon lavoro al nuovo Presidente della Ticinia Robecchetto che, per la prima volta nella storia dell'Associazione, diventa "Presidentessa".   

Da sinistra il Presidente Gargano Paola, il capitano Prima Categoria 2016-2017 Sirotich Alessandro e l'Allenatore Fusco Giuseppe (Cruz) (cliccare sulla foto per ingrandirla)

AGGIORNAMENTO STAGIONE 2016 - 2017

La stagione 2016-2017 si apre con la Prima Squadra sempre affidata a mister Fusco Giuseppe (Cruz) che si trova ad affrontare dopo 3 stagioni sportive nuovamente il campionato di Prima Categoria; la Juniores di mister Battioli Mattia e vice Lo Buono Salvatore disputerà per la prima volta il campionato di Juniores Regionale B; per il settore giovanile agonistico due new entri negli allievi 2000 mister Mascazzini Marco e il vice Piovani Maurizio entrambi di Buscate; Allievi 2001 ai confermati mister Superbo Simone e Portello Fabio; Giovanissimi 2002 al mister Busti Matteo confermato e al vice Cavaiani Simone; infine Giovanissimi 2003 al mister Angelo Bolognesi e al vice new entri Carnago Stefano.

I campionati autunnali di Allievi e Giovanissimi si dimostrano promettenti anche se purtroppo nessuna squadra riesce ad accedere alla fase regionale primaverile: gli Allievi 2000 terminano il campionato autunnale al terzo posto e lo spareggio contro il Mazzo 1980 sul campo neutro di Castellanza risulta fatale per la stagione dei ragazzi di mister Mascazzini:la gara termina 1-1 anche dopo i tempi supplementari e ai rigori ppurtroppo vince il Mazzo 1980 per 3-0: nessun rigore messo a segno per la Ticinia Robecchetto che anche per questa stagione sportiva rimane vittima della "maledizione" degli spareggi per accedere alla fase regionale primaverile. Anche per gli Allievi 2001 di mister Superbo e Portello purtroppo non si conclude benissimo la fase autunnale: primi indiscussi per tutto il campionato autunnale alla Ticinia basterebbe una vittoria in due partite per accedere direttamente alla fase regionale; purtroppo la sconfitta casalinga 0-1 contro l'Ossona e il pareggio esterno 1-1 all'ultima giornata sul campo del Busto 81 fanno concludere il campionato agli Allievi 2001 della Ticinia Robecchetto al terzo posto risultando,purtroppo, peggiore terza tra tutti gli altri gironi ed escludendo i ragazzi di mister Superbo e Portello dalla possibilità di disputare il campionato regionale primaverile. Buone anche le prestazioni dei Giovanissimi 2002 e Giovanissimi 2003 che concludono al quinto posto i rispettivi campionati autunnali. Ancora una volta la Ticinia Robecchetto si dovrà "accontentare" di disputare tutti campionati provinciali primaverili con le proprie squadre di Allievi e di Giovanissimi.

Ma la scena della stagione 2016-2017 va in primis alla Juniores Regionale B di mister Battioli Mattia e vice Lo Buono Salvatore: per la prima volta la Ticinia Robecchetto si trova a disputare un campionato Juniores Regionale B (nella nuova formula Juniores Regionali B e Juniroes Regionali A); obiettivo salvezza viene raggiunto con larghissimo anticipo e non solo... addirittura per pochi punti quasi non riesce l'impresa di raggiungere il secondo posto andando a disputare gli spareggi tra le seconde classificate per poter accedere agli Juniores Regionali A.  I razzi della Juniores Regionale B concluderanno il lunghissimo campionato a 18 squadre al terzo posto totalizzando 65 punti complessivi ossia il maggior numero di punti ottenuti nella storia da una squadra partecipante ad un campionato Juniores Regionale per la Ticinia Robecchetto in assoluto. La stessa squadra partecipa alla 25°edizione del Torneo Intercil Memorial Bettinelli e supera brillantemente la fase di qualificazione di Robecchetto con Induno superando 2-1 la Vanzaghellese, 2-0 il Calcio Canegrate e 3-0 l'Arconatese durante la gara finale:l'avventura si conclude nei triangolari di finale a Vittuone con le sconfitte 4-0 contro la Belfortese e 2-1 contro l'Alcione: nonostante l'eliminazione un'altra stagione da incorniciare per mister Battioli Mattia e vice Lo Buono Salvatore. Partiti per una tranquilla salvezza hanno sfiorato quasi la promozione alla categoria successiva (Juniores Regionali Fascia A).

Annata sportiva 2016-2017 indimenticabile anche per la Prima Squadra di mister Fusco Giuseppe (Cruz) che dopo 3 anni ritorna ad affrontare il campionato di Prima Categoria del Comitato Regionale Lombardia. Obiettivo ad inizio stagione é la salvezza a fine stagione (anche passando nel peggiore dei casi dall'incubo "play out"). In quanto neo promossa dalla Seconda Categoria inizialmente ci si aspetta almeno il mantenimento della Prima Categoria così tanto cercata nelle ultime due stagioni precedenti. L'andamento sul campo va ben oltre le aspettative e non solo la salvezza matematica arriva già a metà del girone di ritorno ma il campionato termina addirittura con un terzo posto in classifica. Sembra incredibile ma a solo un anno di distanza dai play-off di Seconda Categoria la Ticinia Robecchetto disputerà per la prima volta nella sua storia i play-off di Prima Categoria. Risultato in assoluto migliore di tutta la storia della Ticinia Robecchetto (3 posto in Prima Categoria mai raggiunto in quanto la migliore prestazione nella stagione 2009-2010 con mister Cislaghi fece terminare il campionato al quarto posto senza la disputa dei play-off in quanto il regolamento prevedeva che in caso di parità di punti di due o più squadre al primo posto (Ossona e Sedriano in quella occasione) non si sarebbero disputati gli "spareggi" per il passaggio di categoria). Primo turno di Play-Off in casa contro la Turbighese termina con un pareggio 1-1 (gol Sonzogni per la Ticinia) e qualifica la Ticinia Robecchetto al Secondo Turno in virtù della migliore posizione in classifica generale al termine del campionato. Secondo turno ad Ossona termina sul campo con una sconfitta per 1-0... Sembrerebbe tutto finito in realtà un errore nella gestione dei cambi da parte dell'Ossona sancisce lo 0-3 a tavolino a favore della Ticinia Robecchetto che in modo alquanto incredibile si ritrova a dover affrontare il terzo turno al meglio delle due gare contro il Fino Mornasco Portichetto. Gara di andata in trasferta termina 0-0 mentre il ritorno sul proprio campo la Ticinia Robecchetto esce sconfitta per 1-2 (gol di Bottini per la Ticinia). A questo punto l'avventura dei Play-Off termina definitivamente al terzo turno: in ogni caso la Ticinia Robecchetto entra comunque nella graduatoria dei ripescaggi per la Promozione ma l'impresa risulta essere fin da subito quasi impossibile. Termina anche questa stagione con due record: prima partecipazione ai play off di prima categoria per la Ticinia Robecchetto ed effettuazione di play off per due anni consecutivi e in due categorie diverse "a salire" giungendo sempre fino al terzo turno. Comunque sia andata stagione da incorniciare per il mister Fusco e tutti i giocatori che hanno onorato i colori bianco blu della squadra di Robecchetto. 

Prima Categoria (stagione 2016-2017) e presentazione ufficiale a Luglio 2016 (cliccare sulle foto per ingrandirle)

E ultima in ordine di scrittura ma prima per importanza é la sorprendente vittoria nel campionato primaverile della Delegazione Distrettuale di Legnano da parte degli Allievi 2000 di mister Mascazzini Marco e vice allenatore Piovani Maurizio. La squadra degli Allievi 2000 della Ticinia Robecchetto compie un altro record: 14 vittorie su 14 gare disputate totalizzando ben 42 punti sui 42 disponibili nel proprio girone. E non solo... Oltre alla vittoria del proprio girone di campionato la Ticinia Robecchetto conquista anche il titolo di Delegazione conquistando la vittoria per 3-1 (2 gol di Morello e Limonta RIGORE per la Ticinia) contro il Vela Mesero nella finale Distrettuale sul campo neutro di Casorezzo. Un'importante soddisfazione per l'intera società Ticinia Robecchetto e anche per il mister Mascazzini che insieme a Fusco (promosso in Prima Categoria) e Battioli (vince campionato Juniores Provinciali e titolo distrettuale di Legnano) si unisce nella storia dei "giovani allenatori under 35" in grado di vincere in breve tempo campionati o conquistare promozioni con la Ticinia Robecchetto. Un ringraziamento anche a tutti i dirigenti della squadra 2000 e congratulazioni ai giocatori che dopo numerosi tentativi nelle stagioni passate hanno finalmente coronato il sogno di portare a casa un meritato titolo distrettuale di Delegazione. Un importante ringraziamento va anche a tutti i mister della Ticinia Robecchetto che in ogni stagione sportiva permettono ad oltre 150 giovani calciatori di divertirsi,crescere ed imparare ad aggregarsi con uno sport che permette a loro di imparare molto talvolta anche dalle sconfitte... In ogni campionato per ogni squadre vincitrice ce ne sono 10-15 che non vincono ma partecipano,giocano,si divertono,si emozionano e crescono... Questa é già di per se la più importante vittoria.   

Allievi Provinciali A 2000 campioni della Delegazione di Legnano (stagione 2016-2017) (clicca sulla foto per ingrandirla)  

AGGIORNAMENTO STAGIONE 2017 - 2018

L'aggiornamento per la stagione sportiva 2017-2018 é tutto affidato all'incredibile dolce-amaro tra Prima Squadra e Juniores. La Prima Squadra affidata per la quarta stagione consecutiva a mister "Cruz" alias Fusco Giuseppe ottiene la Seconda Posizione in classifica generale e deve purtroppo arrendersi al Secondo Turno dei Play-Off di Prima Categoria, mentre la Juniores Regionale B dapprima affidata a mister Mascazzini Marco e vice Lo Buono Salvatore viene poi consegnata per le ultime due giornate di campionato nelle mani di mister Besana Giovanni e vice Simone Francesco Cavaiani; l'impresa é cercare di far si che la squadra in una posizione di classifica difficoltosa riesca almeno a disputare i play out per evitare la retrocessione agli Juniores Provinciali. La prima gara viene stravinta 4-1 in casa contro l'Aurora Cerro Maggiore Cantalupo (squadra titolata  per la vittoria del campionato) ma l'ultimissima gara di campionato a Varese contro la Belfortese vede la sconfitta per 5-1 della Ticinia Robecchetto. Tutte le dirette avversarie vincono la propria ultima gara di campionato e per una "fatale" combinazione di classifica la Ticinia Robecchetto si trova in terzultima posizione con 35 punti e a 7 punti dalla coppia Fagnano-Verbano; il regolamento prevede che affinché si possano disputare i play-out il distacco di classifica tra le avversarie non deve essere superiore ai 6 punti. Pertanto anche se di un solo punto la Ticinia Robecchetto in quanto peggiore classificata deve retrocedere direttamente alla categoria Juniores Provinciale per la stagione sportiva 2018-2019. Un ringraziamento particolare in ogni caso al Direttore Sportivo Sirotich Alessandro, ai mister Mascazzini , Lo Buono , Besana e Cavaiani che hanno tentato fino all'ultimo l'impresa e ai ragazzi che hanno fatto di tutto per raggiungere la difficile salvezza.

Dopo l"amaro" per la retrocessione della Juniores Regionale B si passa all'esaltante stagione che vede segnare nuovi record per la Prima Categoria e per il "giovane" mister Cruz: quarta stagione consecutiva alla guida di una Prima Squadra di Robecchetto, tre stagioni consecutive partecipando ai play-off (2° in Seconda Categoria e Promozione in Prima Categoria (2015-2016)) , (3° in Prima Categoria ed eliminazione al 3°turno di Play-Off (2016-2017)) , (2° in Prima Categoria ed eliminazione al 2°Turno di Play-Off (2017-2018), record di punti nel campionato di Prima Categoria (57) , record di posizione nel campionato di Prima Categoria (2°) , record di punti in casa (38) e una sola sconfitta in casa 0-2 (contro Turbighese prima gara di ritorno che rappresenta anche l'unica gara casalinga assieme al secondo turno di play-off senza reti) , bissato il titolo di campione d'inverno in Prima Categoria eguagliando Cislaghi stagione 2009-2010 , stagione con minor numero di espulsioni dal campo (solo una in Campionato).

Il campionato di mister Cruz e del Direttore Sportivo Sirotich Alessandro ad eccezione della prima sconfitta a Turbigo procede molto bene: addirittura l'incredibile vittoria per 4-3 in casa contro il Settimo Milanese rimane nella "storia" della Ticinia Robecchetto. Prima sotto di 0-2 poi rigore a favore della Ticinia ed espulsione per il difensore centrale del Settimo Milanese; si accorciano le distanze fino a mettere a segno una grande rimonta nel Secondo tempo fino al 4-2 , poi diventando 4-3 con la concessione di un rigore ospite oramai a tempo scaduto. Termina il girone di andata con il titolo di "campioni d'inverno" a pari punti con il Settimo Milanese; poi il girone di ritorno e l'inaspettato pareggio casalingo 1-1 contro il Corsico segna il definitivo sorpasso del Settimo Milanese poi confermato con la vittoria della squadra di Milano per 4-1 nello scontro diretto al ritorno. La Ticinia Robecchetto riesce tuttavia a mantenere saldo il secondo posto con la possibilità di disputare in casa i primi due turni di play-off.  La prima gara termina 1-1 contro l'Arca (pareggio sufficiente alla Ticinia Robecchetto per passare al Secondo Turno) , mentre il Secondo Turno vede gli uomini di mister Fusco perdere in casa 0-1 contro il Barona (una gara condizionata anche dal forte temporale per vari tratti del Primo Tempo e gol ospite che si concretizza nei primi 20 minuti della gara; Ticinia Robecchetto non riesce più a recuperare; anche qui basterebbe il pareggio ma vince il Barona che prosegue ai turni successivi vincendoli tutti e ottenendo la qualificazione al campionato di Promozione per la stagione sportiva 2018-2019).

Per la Ticinia Robecchetto l'avventura termina al Secondo Turno dei Play-Off di Prima Categoria con posizionamento in graduatoria ripescaggi numero 16; impossibile sperare in un ripescaggio alla Promozione e quindi ci si dovrà accontentare di un nuovo campionato in Prima Categoria per la stagione sportiva 2018-2019. Anche la stagione sportiva 2017-2018 passa alla storia come la stagione dei record per la Prima Squadra di Robecchetto con Induno... Ora non resta che aspettare l'ultimo importante record : la vittoria di un campionato di Prima Categoria... che si spera possa giungere il tanto atteso trofeo al più presto nella bacheca della Ticinia Robecchetto.

  Prima Categoria (stagione 2017-2018) e presentazione ufficiale a Luglio 2017 (cliccare sulle foto per ingrandirle)

Breve aggiornamento speciale per l'inizio della stagione sportiva 2'018-2019: cambio di Presidente alla guida della Ticinia Robecchetto per il quadriennio 2018-2022. Il nuovo Presidente A.S. Ticinia Robecchetto é Merli Paolo già allenatore della Prima Squadra militante nel campionato di Terza Categoria, Direttore Sportivo e Vice-Presidente durante il primo mandato di Gaiera Ivan Presidente. Inoltre per la prima volta nella storia di Robecchetto é nata la nuova società ASD Femminile Ticinia che dopo aver rilevato dal Villa Cortese la possibilità di disputare il campionato Regionale Femminile Eccellenza (ex Serie C) disputerà le proprie gare a Robecchetto con Induno la domenica pomeriggio in alternanza alla squadra di Prima Categoria della Ticinia Robecchetto.

Un grosso in bocca al lupo a Merli Paolo per questa nuova "avventura sportiva" e alla nuova Prima Squadra ASD Femminile Ticinia.

Ticinia e Femminile Ticinia presentazione ufficiale a Luglio 2018 (cliccare sulle foto per ingrandirle) 

Come sempre raggruppare tanti anni di storia in poche righe non é mai facile : se avessimo tralasciato qualcuno sicuramente non l'avremmo fatto con convinzione , ma per dimenticanza . L'importante é cogliere sempre gli aspetti positivi di questo fantastico sport teatro di aggregazione , educazione , lealtà soprattutto per i giovani e ragazzi . Ogni tanto nella vita é possibile anche divertirsi con questo sport e (perché no) emozionarsi...